Personale al museo delle eccellenze artistiche e Storiche del 900, 2013

“Novanta artisti per una bandiera”, a cura di Sandro Parmiggiani, presso i chiostri di S.Domenico a Reggio Emilia segna l’inizio del 2013 per Raspanti . Nel 2014 si dedica ad una personale al Magi 900 (Museo delle eccellenze Artistiche e Storiche) di Pieve di Cento a cura di Graziano Campanini e Valeria Tassinari. Sandro Parmiggiani […]

un po’ di profumo 2011

Il 2012 vede intensificarsi l’interesse di Raspanti per il disegno , come testimoniato dalla colletiva  di inizio anno ,”Lascia un segno”, curata da Eleonora Frattarolo presso la Pinacoteca Nazionale di Bologna . E’ del settembre 2012 , in occasione della rassegna Arte & libro , la mostra  “Raspanti & Wolfango “, alla galleria Fondantico di […]

Personale al museo della sanità e dell’assistenza

Raspanti non manca all’appello, chiamato a partecipare a eventi di ambito regionale e nazionale, come nel 2005 quando si registra la sua presenza alla grande mostra “L’opera e lo spazio – Sculture del Novecento”, in cui i lavori dei più noti artisti contemporanei legati all’Emilia-Romagna sono esposti negli spazi di San Giorgio in Poggiale a […]

Esposizioni intensificate 2000

Nel 2001 si organizza a Bologna una personale presso lo Studio Cristofori dal titolo “Spezzare il Tetto della casa”, a cura di Eleonora Frattarolo e Valerio Dehò, in cui Raspanti ha l’occasione di presentare le sue ultime opere, coerenti con quanto finora elaborato, ma non prive di sorprese per chi conosce la sua ormai lunga […]

Paesaggi 1980

Sul principio degli anni Ottanta, e più precisamente nel 1981, la rassegna organizzata a Bologna, dal titolo “Regesto. Percorsi della Ricerca artistica in Emilia-Romagna 1970/1980”, fa il punto sulla situazione artistico-culturale della nostra regione. Non possono certo essere assenti le opere di Raspanti anche se, dopo qualche mese, all’inizio del 1982, e nella stessa città, […]

Insegnamento in accademia, fiori-zolle 1975

Continua l’attività espositiva sia per quanto riguarda le opere incisorie che quelle scultoree. Nel 1975 si registrano due personali in Veneto, a Padova, presso la Galleria Studio d’Arte Eremitani, e a Verona, presso la Galleria La Quaglia. Nel 1976 Giuseppe Nobili seleziona i suoi lavori per una collettiva presso la Galleria Padania, a Reggiolo, nella […]

Il ritorno a Bologna 1970

Nel 1970, con la scultura Tutto nel bidone, Bruno Raspanti prende parte alla “XV Rassegna d’Arte della città di Termoli”, per poi presenziare a una collettiva di grafica presso la Saletta 70 di Modena insieme a Carlo Santachiara e Piero Copertini. Nella stessa città è organizzato l’evento intitolato “Arte e Critica 70”, a cui l’artista […]

L’insegnamento, precarietà e vissuto, vetri e minestre – 1960

Negli anni Sessanta si infittiscono le presenze in manifestazioni di rilevanza nazionale. Nel 1960 è invitato dal Centro di Studio e Informazione per l’Architettura Sacra alla “Biennale Internazionale di Arte Sacra” a Salisburgo e alla “Mostra del Bronzetto” a Padova. L’anno successivo viene chiamato a esporre alla “55a Biennale di Verona”, nella quale ancora una […]

Gli studi e le prime esposizioni

Studia a Bologna presso l’Istituto Statale d’Arte, sotto la guida di Quinto Ghermandi, per poi passare al corso di Scultura dell’Accademia di Belle Arti con Umberto Mastroianni, dove si diploma nel 1961. La sua formazione artistica va ricondotta all’ambiente bolognese dove ha modo di conoscere il lavoro di Ghermandi, ma i suoi riferimenti sono complessi […]